Social media

Lavorare come strategist dei social media richiede impegno e la giusta mentalità organizzativa.
Vuoi posizionare meglio la tua azienda grazie a tutti i vantaggi che i social media possono offrire?
Diamo un’occhiata ad alcuni modi privi di assurdità per riuscirci.

1. Renditi conto che non esiste un sostituto per una buona strategia

Marchi che hanno costruito una grande rete di follower non lo hanno fatto per caso. Hanno creato una strategia e realizzato un piano per i loro canali di social media – hanno speso del tempo per capire cosa è importante, interessante e divertente per il loro pubblico.

Ecco di cosa si deve tenere conto per impostare un’efficiente campagna social per il tuo business:

  • Le esigenze e le aspettative del pubblico su ogni piattaforma utilizzata dalla tua azienda
  • Tipi di contenuti che il tuo marchio pubblicherà su tali piattaforme
  • Una linea guida sui contenuti che andrai a pubblicare
  • Frequenza degli aggiornamenti
  • Ruoli e responsabilità dei membri del team e di altre parti che gestiranno i tuoi canali social
  • Tools che verranno utilizzati per automatizzare e pianificare gli aggiornamenti dei social
  • Politiche per rispondere a menzioni, commenti e messaggi – positivi e negativi

La creazione di un piano editoriale è il metodo più efficace per organizzare i contenuti dei social che creerai e assicurarti che corrisponda alla linea editoriale scelta. Si può decidere si pianificare i contenuti una settimana, un mese, un trimestre o un anno in anticipo: in tutti i casi, un calendario editoriale ti aiuterà a rimanere attivo sui tuoi canali anche durante i periodi più frenetici.

2. Assicurati che il tuo team di gestione social media abbia imparato a padroneggiare il tone of voice del tuo brand

Chiunque abbia la responsabilità di creare contenuti dei social e rispondere ai follower, deve anche avere bene in mente il tone of voice del proprio brand. Se i tuoi contenuti e le tue interazioni sono off-brand, la tua presenza sui social potrebbe confondere i tuoi clienti e in casi peggiori, allontanarli.

Una soluzione per mantenere sui binari i social media manager è avere una guida di stile dell’azienda. Questa può contenere regole per qualsiasi aspetto della comunicazione che si desidera gestire in modo coerente da tutti coloro che rappresentano la tua attività attività (servizio clienti, marketing, relazioni pubbliche, vendite, ecc.).

Una guida di stile potrebbe includere questi elementi (e molto altro):

  • Come vuoi che venga presentata la tua ragione sociale (ad esempio “ABC Electronics, Inc” vs. “ABC Electronics:”)
  • Sillabazione di alcune parole
  • Preferenze di parole composte
  • Parole tabù (quelle che non vorresti mai essere usate nei tuoi post)
  • Il tono della tua azienda (come friendly, spiritoso, prestigioso, high-tech, ecc.)

Prima di dare dei task a qualcuno che si occupi dei tuoi social media, assicurati di avergli dato la tua guida allo stile e invitalo a chiederti indicazioni quando non è sicuro che i contenuti proposti rifletteranno con precisione il tone of voice del tuo brand.

3. Sii più vicino alla realtà

Si chiama “social” per una ragione. I brand che non sono in contatto con i propri follower, o non sono interessati ad averli, si posiziona in una situazione di svantaggio rispetto ai propri competitor. Cura la presenza del tuo brand in modo da promuovere i tuoi servizi: crea un mix tra i tuoi aggiornamenti e un tono più umano.

Alcune idee su come farlo includono:

  • Crea interazioni con i tuoi follower: fai domande o crea sondaggi per farli parlare
  • Mostra quello che accade dietro le quinte della tua attività tramite video
  • Presenta i membri del tuo team grazie bio e/o interviste video
  • Condividi storie di vita reale su come i tuoi prodotti e servizi hanno aiutato i tuoi clienti

Facendo sentire i follower vicini al tuo brand, guadagnerai la loro fiducia e faciliterai l’interazione con la tua azienda. In definitiva, ciò può comportare più referral, lead e nuovi clienti.