Instagram

Instagram è diventato uno dei social network più apprezzati, tanto che il numero degli utenti attivi è in continua crescita. È per questo che molte aziende si stanno focalizzando su questo canale per sponsorizzare i propri prodotti e far conoscere il proprio brand.

Instagram, questo (s)conosciuto

Instagram è un social network appartenente a Facebook dedicato alla condivisione di foto e video. Gli utenti iscritti alla community hanno un profilo personale, nel quale possono caricare foto o video, che vengono poi riunite in modo da creare un album fotografico scorrevole. Nel corso degli anni Instagram si è arrichito di funzioni grazie a diversi aggiornamenti, fino a renderlo un social particolarmente popolare, creando tutta una serie di influencer e micro-influencer.

Come usare Instagram

Ogni social network ha le sue determinate caratteristiche e modi di utilizzo differenti. In rete è possibile trovare diverse guide grazie alle quali è possibile trovare trucchi e consigli per gestire al meglio il proprio profilo.

In questa guida ho voluto raccogliere dieci suggerimenti per iniziare a gestire il proprio Instagram partendo dalle basi.

1. Passare a un profilo aziendale

Qualsiasi sia l’uso che fate del vostro profilo Instagram, il primo passo è sicuramente quello di attivare il profilo aziendale. Per farlo bastano pochi semplici passaggi, bisogna andare nelle impostazioni e cliccare su “Passa a profilo aziendale”. È però necessario avere una pagina Facebook a cui associare il profilo Instagram, se non volete che la vostra pagina fan di Facebook non sia visibile, basta non pubblicizzarla.

I vantaggi di un profilo Instagram aziendale sono molteplici:

  • i follower possono fare clic sul tuo pulsante di contatto per scriverti o chiamarti direttamente dalla tua pagina Instagram proprio come farebbero con il tuo sito web
  • un profilo aziendale ti consente di creare e pubblicare annunci Instagram senza la necessità di utilizzare gli strumenti pubblicitari di Facebook
  • puoi avere accesso agli strumenti di analisi di Instagram, chiamati Insights, che forniscono statistiche sulle impression e sulla portata dei tuoi post
  • una volta sbloccati i vantaggi gratuiti associati a un profilo aziendale, è necessario iniziare a utilizzarli per tracciare le metriche e comprendere il tuo pubblico

2. Usare gli strumenti gratuiti di Instagram

I profili aziendali su Instagram non sono poi così diversi dai profili aziendali di Facebook. Attraverso le statistiche, puoi visualizzare statistiche quali impression, dati di coinvolgimento e altro ancora. Puoi anche ottenere una ripartizione dei dati demografici dei tuoi follower , incluse informazioni sulla loro età, sesso, posizione e ore più attive.

Instagram insight

I dati non sono solo generici, ma si possono ottenere approfondimenti specifici sui post della settimana che mostrano le impression ricevute in un determinato periodo di tempo e quali sono i post che hanno meglio performato.

Questi strumenti gratuiti sono inestimabili perché puoi utilizzarli per capire esattamente come gli utenti interagiscono con i tuoi contenuti. Più conosci il modo in cui gli utenti interagiscono con i tuoi post, migliore è la possibilità di adattare i contenuti per aumentare il coinvolgimento.

3. Distinguiti con i tuoi post

Instagram è una piattaforma prettamente visiva, quindi scegli bene cosa pubblicare. L’uso dei filtri e il mantenimento dello stesso stile di fotografie, sono la tua firma per i post. Essere coerenti significa essere immediatamente riconoscibile per i tuoi follower.

Se hai un’azienda, quando possibile, cerca di riecheggiare l’identità visiva del tuo marchio, adottando gli stessi colori, i font e lo stile di immagine utilizzati sul tuo sito web, in modo che l’esperienza del tuo marchio sia coerente tra un canale di comunicazione e l’altro.

4. Usa le Instagram Stories

Le Instagram Stories differiscono dai normali post di Instagram perché sono disponibili in un formato “slideshow”. Le Stories sono attive solo per 24 ore, ma possono essere salvate su qualsiasi dispositivo e riutilizzate in un secondo momento. Questa funzione è molto simile a Snapchat. Invece di apparire nel feed delle notizie, le storie di Instagram appaiono in una piccola area sopra di esso.

instagram stories focus

Una volta che l’utente fa clic sulla tua foto in alto, verrà visualizzata una finestra in cui è possibile visualizzare la tua storia .

Sono molteplici le potenzialità delle Instagram Stories, tra quelle più interessanti c’è la possibilità di creare sondaggi. Coinvolgere i tuoi follower con domande relative ad un tema specifico potrebbe restituirti risultati molto interessanti, e aiutarti a far crescere il tuo brand.

5. Utilizza gli hashtag, con parsimonia

Gli hashtag aiutano le persone a navigare attraverso milioni di post per trovare ciò che è rilevante o di loro interesse. È stato riscontrato che utilizzare da dieci hashtag in su è utile per farsi trovare, ma non bisogna esagerare e ricordarsi del limite di 30 hashtag imposto da Instagram.

Una delle prime regole è quella di scegliere hashtag pertinenti con la foto che si sta pubblicando. In rete e sui vari app store è possibile trovare diversi strumenti in grado di guidarti nella scelta degli hashtag migliori per i tuoi contenuti. Qualche esempio? Hashtagify, Hashfun, All-Hashtag, Seekmetrics.

6. Scegli il giusto momento per pubblicare (e non pubblicare troppo)

Per mantenere l’interesse dei tuoi follower, devi pubblicare con regolarità, senza eccedere. Pubblicare una volta al giorno, o comunque con una determinata cadenza fissa, serve a creare l’attesa nei confronti dei tuoi post e ti aiuta a comparire sempre nei feed dei tuoi follower. Se passa molto tempo tra un post e l’altro, non ti devi stupire se perdi qualche fan.

Utilizzare gli insight di Instagram è il modo migliore per scegliere la giusta ora in cui pubblicare, controllando quali sono gli orari e i giorni di punta dei propri follower. In generale i giorni peggiori da pubblicare su Instagram sono mercoledì e domenica, mentre il lunedì e il giovedì sono i giorni migliori per postare un nuovo contenuto. Le fasce orarie con più traffico di utenti sono tra le 8:00 e le 9:00, tra le 13:00 le 14:00 e tra le 18:00 e le 21:00. Queste sono solo delle indicazioni, quindi controlla sempre i tuoi insight per capire il momento migliore in cui postare per agganciare i tuoi follower.

instagram insights follolwers hours day

7. Utilizza i tool di programmazione

Avere un’ottima organizzazione è fondamentale per non rischiare di dimenticarsi di pubblicare un post. Soprattutto quando bisogna gestire più di due profili che postano contenuti differenti. Servirsi di uno dei numerosi tool che si trovano in rete diventa quindi fondamentale. A seconda delle proprie esigenze ci si può servire di servizi gratuiti o, per i più esigenti, quelli a pagamento.

Bisogna fare subito una distinzione dei tool per la programmazione di Instagram:

  • Quelli che ti inviano una notifica
  • Quelli che pubblicano automaticamente (consigliati)

La prima tipologia, in cui rientrano la maggior parte dei servizi gratuiti, è un po’ meno pratica perché richiede più passaggi. La piattaforma non pubblica in automatico il post, ma si limita a inviare una notifica nella data e nell’orario che hai stabilito e ti guida nulla pubblicazione del post.

La seconda tipologia è quella da preferire se si hanno diversi profili da gestire perché pubblicherà in automatico i post programmati. È inutile sottolineare che questo porta un grande risparmio in termini di tempo e risorse.

Giusto per fare qualche nome, tra i più utilizzati e funzionali ci sono: Hopper, Schedugram, Autogrammer, Later, Crowdfire, Hootsuite, Buffer e Postpickr.

8. Interagisci con i tuoi follower

Non ignorare mai i tuoi follower più fedeli che regolarmente apprezzano e commentano le tue foto! Questo è un modo sicuro per allontanare le persone. Fai sentire i tuoi follower importanti, cerca sempre di rispondere ai loro commenti e ogni tanto vai a vedere il loro profilo per contraccambiare il loro interesse con like e commenti. Un tool molto utile che ti permette di tenere traccia di tutti i commenti e dell’andamento di crescita dei tuoi follower è Iconosquare. È in free trial per 14 giorni, ma difficilmente riuscirete poi a smettere di usarlo.

9. Non comprare follower

La corsa al maggior numero di follower può farti cadere nella tentazione di comprare pacchetti di “like” sul tuo profilo Instagram. Questa è però un’azione che ha risvolti solamente negativi. Prima di tutto perché i “like” arriveranno da profili inattivi e Intagram esegue spesso operazioni di pulizia di questi profili. Quindi prima o poi vi ritroverete un sacco di follower in meno senza sapere come mai. In secondo luogo sarà strano vedere un profilo che ha 15k follower e i post non perfomano altrettanto bene con numeri in termini di “like” e commenti che non si avvicinano minimamente.

10. Divertiti

Il vero ingrediente segreto di Instagram è però quello di divertirsi. Non c’è giusto o sbagliato con la creatività. Quindi il suggerimento è quello di pubblicare quello che più ti piace e ti rappresenta e vedere poi cosa performa di più e di meno. Quindi l’ultimo suggerimento è quello di divertirti a pianificare il tuo feed.